______________________________________________________________________________________

 

Gratuito Place Sainte Estelle à 18h00

Mercoledì 07 Settembre               Nina PAPA
Giovedì 08 Settembre                   Cecil L. RECCHIA
Venerdì 09 Settembre                   Guillaume NOUAUX Trio
Sabato 10 settembre                     Cédric CHAUVEAU Trio

_________________________________________________________________________________________


Non gratuito Salle Henry Gros à 21h00

Mercoledì 07 Settembre              Jérôme ETCHEBERRY  / Hommage à Louis ARMSTRONG
Giovedì 08 Settembre                  Bria SKONBERG

Venerdì 09 Settembre                Les HARICOTS ROUGES
Sabato 10 settembre                  Ninine GARCIA et Leila DUCLOS

Non gratuito Salle Henry Gros à 19h00

Domenica 11 settembre              Kaz HAWKINS 

_________________________________________________________________________________________


 

Jazz en Septembre

 

 

 

Dopo tanti mesi durante i quali tutte le forme di vita culturale hanno sofferto enormemente, stiamo finalmente sentendo il suo rinnovamento.

Il programma del 2022 sarà svelato all’esterno e porterà alta la speranza di un eccezionale revival musicale culturale.

Questa edizione inizierà martedì 6 settembre 2022 intorno alle 17:30 con una passeggiata per la città con la fanfara di Baton Rouge e proseguirà per i fortunati possessori del pacchetto completo con una magica crociera nella baia di Cavalaire.

 

 

Mercoledì 7 settembre 2022 alle ore 18:00 è con il quintetto di Nina Papa e il suo frenetico jazz che avrete appuntamento.

 

 

 

Lo stesso giorno Espace Henry Gros alle 21:00 con l’ottetto di Jérôme Etcheveberry evocheremo Mr. Louis Amstrong.

 

Giovedì 8 settembre 2022 alle ore 18:00 posto a Cecil L. Recchia, che ci faranno scoprire il suo ultimo album « Play Blue » appena uscito dalla stampa, portato in grembo dal mondo del jazz.

 

Giovedì sera è con Bria Skonberg, astro nascente del jazz americano, che alle 21 incontrerete l’Espace Henry Gros. Trombettista (uno stile paragonabile a quello di Louis Armstrong), una morbida fusa di una voce canora ispirata a quella di Anita O’Day e al sano bagliore della giovinezza, ecco in poche parole quella che scoprirete quella sera.

 

 

Venerdì 9 settembre 2022, il Guillaume Nouaux Trio vi accoglierà all’Esplanade Sainte-Estelle alle 18:00. Dal 2018, Guillaume Nouaux ha creato il suo trio con Jérôme Gatius (clarinetto) e Alain Barrabès (pianoforte). Eseguiranno un repertorio radicato nella tradizione del jazz delle origini, dove ragtime, blues, swing e melodie popolari di New Orleans si mescolano.

 

La sera stessa les Haricots rouges, la più antica jazz band francese vi aspetterà Salle Henry Gros alle 21:00. Dal 1963 e in tutto il mondo, Les Haricots Rouges ha aperto per Louis Armstrong, i Beatles, i Rolling Stones e Georges Brassens e quasi 5.000 concerti in 50 anni di carriera. … Grandi numeri, visivi e musicali, Red Beans. Certo, devi essere musicisti eccezionali per divertirti con la musica … Hanno sfregato le spalle con il più grande della musica, B.B. King, Dizzy Gillespie, Louis Nelson, Sam Lee e molti altri non hanno segreti per loro. Le prove in un piccolo appartamento in rue du Puit de l’Ermite a Parigi sembrano lontane per i fagioli rossi. Provenienti direttamente da New Orleans e con quasi 50 anni di carriera, hanno percorso le tappe di tutto il mondo.

 

Sabato 10 settembre 2022 affideremo il palco al Cédric Chauveau Trio. Cédric ha scoperto il jazz un po’ per caso nel 1993 grazie al pianista Antoine Pinnilla-Munoz. Con il bassista Nicola Sabato e il batterista Mourad Benhamou, abituati alle scene nazionali e internazionali, il trio declina un repertorio articolato attorno a composizioni originali del pianista e grandi standard jazz riarrangiati liberamente.

 

Il sabato sera è tempo di gypsy jazz con una delle sue più grandi interpreti, Ninine Garcia. Il suo stile, la sua sonorità lo rendono un poeta dello strumento! Un musicista che tocca le profondità di ognuno di noi. Le sue note vanno dritte al cuore senza deviazioni. Lontano da esercizi di virtuosismo libero ed effetti sensazionali, ci offre musica come se non ce ne fosse. Musica senza trucco, senza artificio. Il suo senso della melodia, il suo sentimento e la sua apertura a tutti gli stili musicali danno alla sua chitarra un colore molto speciale. Sarà accompagnato da Eva Slongo al violino, Leila Duclos e Rocky Garcia alla chitarra e Laurent Delaveau al contrabbasso.

 

Infine, domenica 11 settembre, Kaz Hawkins vi invita, Henry Gros Room alle 19:00 per un omaggio alla signora Etta James.

La musica ha salvato la vita di Kaz Hawkins. Letteralmente. Racconta la sua storia tristemente vera e terribilmente toccante nella canzone Lipstick & Cocaine, il cui video musicale ammonta a 2 milioni di visualizzazioni accumulate tra Youtube e Facebook.

Una straordinaria storia di sopravvivenza e speranza.

Nata a Belfast, Kaz Hawkins ha scoperto il blues, il gospel, il jazz, tutta questa musica afroamericana per la quale ha la voce, il groove, ma anche un talento per la scrittura.

E sul palco! Kaz è semplicemente solare! Piena di vita, carismatica, non ha bisogno di fare molto per attirare gli occhi e l’attenzione del pubblico, che esce dai suoi concerti commosso, felice, capovolto…

Print Friendly, PDF & Email